Fashion balotte

La nuova vita dei jeans (vintage)

Ormai è impossibile non averlo notato… se c’è un capo che va di moda negli ultimi due anni, è proprio il jeans vintage rivisitato!

Questo trend, nostalgico dei colorati anni ’90, nasce nelle sfilate primavera/estate 2016, dove vediamo jeans modificati e patch applicati ovunque.

Sicuramente il precursore e forte sostenitore di questo trend, nell’alta moda, è Gucci, che ha fatto dei propri capi decorati con raffinati patch ricamati i must have del brand.

Nello street style, invece, il re è uno e uno solo: il Levi’s 501. Questo jeans, appena chiusa la zip, ha un potere magico: quello di proiettarci negli anni 80/90. Vite alte, vestibilità (s)comode e una sicurezza che solo chi li ha indossati conosce. Forse è proprio grazie a questa sensazione che in questi anni, in cui il vintage è di tendenza, questo jeans sia riuscito a dominare il mercato proponendo versioni rivisitate.

La cosa buffa è che a dare una seconda vita a questi pantaloni non è stato il marchio Levi’s, ma tanti piccoli privati!

Dove comprare jeans modificati a Bologna:

A Bologna i miei negozi preferiti sono assolutamente questi:

  • Tpatch (Via Castiglione 73): ” Tpatch è tanti pezzi di stoffa colorata, ritagliata a mano e cucita assieme direttamente sul capo, per creare qualcosa di unico, che solo tu hai. Insomma… Tpatch è una figata!”

  • RE.MADE.BO ( Via S. Vitale 1a): Un negozio magico, dalle mille sfaccettature, dove la creatività e la voglia di mettersi in gioco sono all’ordine del giorno. Mani pazienti decorano questi jeans vintage in maniera grandiosa!!

Giuli prova a modificare i jeans

Anche io mi sono data da fare per seguire questa moda. E un paio di pantaloni di mia mamma, saltati fuori da un cambio armadio, si sono prestati per diventare i miei jeans modificati. Mi sono ispirata a un brand che ha iniziato a farsi conoscere proprio grazie ai suoi Levi’s modificati: Otravez. 

Questi sono i miei Jeans:

Per far ciò ho semplicemente ritagliato delle stelle di forma diverse, da alcuni scarti di tessuto, e poi le  ho fermate con un punto a zig zag sul pantalone. Per poter cucire agilmente, con la macchina, ho dovuto scucire un po la cucitura del fianco che poi ho ricucito e rifinito con taglia e cuci.

Questa patch mania può risultare anche molto utile. La mia cara sorellina ha un paio di jeans a cui tiene particolarmente che però con il tempo si sono strappati e logorati in alcuni punti. Applicare una toppa o un patch è una soluzione ottima, per rinforzare la parte di tessuto “indebolita” e per rendere riportabili i pantaloni in questione.
Step da affrontare:
1. Mia sorella ha scelto la toppa  su internet e l’ha comprata
2. Ho rinforzato la zona applicando una tela termo-adesiva sul rovescio del tessuto e successivamente ho bloccato lo strappo con una cucitura a zig zag.
3. Ho applicato la toppa, che in questo caso specifico non era termo-adesiva, per cui l’ho attaccata con dei punti a mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *